Nel cuore profondo della Russia, circondato da kilometri di foreste e a otto ore di macchina dalla città più vicina, si trova un carcere di massima sicurezza. Si chiama Aquila Nera ed è un posto per soli assassini.

Un luogo desolato, un buco nero che non ammette via d’uscita. Alcuni detenuti sostengono che la pena di morte sarebbe una punizione più umana della condanna a vivere lì dentro. Le condizioni di vita sono le più repressive consentite, il senso d’isolamento dal mondo è sconvolgente.Questa prigione detiene i peggiori criminali della Russia. 260 uomini che complessivamente hanno ucciso 800 persone. Terroristi, sadici, psicopatici, serial killer.

Crime Investigation presenta The Condemned, il documentario che mostra cosa significa stare all’inferno dei dannati. Penetriamo direttamente dei cunicoli di una delle peggiori prigioni mai esistite. Si, perché nessuno è mai evaso da Aquila Nera: gli ergastolani sanno che ne usciranno solo da morti.

RUSSIA: IL GIRONE DEI DANNATI - Martedì 15 dicembre in onda su CI