Non è un serial killer, ma è un assassino. Non uccide una sola volta, ma molteplici, spesso in un solo giorno, in preda a un mostruoso istinto improvviso…una furia assassina.
E’ un giorno come tanti. La gente si alza presto, va a lavorare, va’ in vacanza… vive. Ma a un tratto, qualcosa turba questa normalità. Urla, colpi di pistola, gente in fuga. Qualcuno sta commettendo una strage. Non è lo scenario di un film d’azione, è una terribile realtà. Quante stragi sono state compiute nel corso degli anni?
Giorni di ordinaria follia, è la serie che rivive alcuni fra le più tragiche carneficine della storia. Dalla strage della Columbine High School, in cui persero la vita 12 studenti per mano di due loro compagni; fino a quella di Utoya, in Norvegia nel 2011, in cui Anders Breivik dopo aver attentato un ufficio governativo, si mise a sparare su una folla di giovani. Nel corso di 12 episodi Giorni di ordinaria follia si immerge all’interno di questi eventi, interrogando testimoni, esperti forensi e famigliari di vittime e carnefici per cercare di trovare una risposta a simili atrocità.
Perché Andrew Cunanan, assassino dello stilista italiano Gianni Versace, ha assassinato tutte quelle vittime fino all’ultimo famoso nome della moda italiana? 12 episodi, 12 stragi feroci, molti dei quali avvenuti proprio in Luglio, privi ancora di una chiara risposta alla sola vera grande domanda: Cos’ha scatenato queste terribile follia omicida?

GIORNI DI ORDINARIA FOLLIA