I sistemi di sorveglianza ci circondano: al supermercato, in banca, nei musei, per strada, ogni nostro passo è mappato, con l’obiettivo di monitorare la situazione.

Quando nei casi di omicidio, rapina o aggressione, non ci sono testimoni o gli indizi scarseggiano, i detective possono decidere di affidarsi alla tecnologia per cercare la prova determinante.

È così che le telecamere di video sorveglianza diventano veri e propri assi nella manica per chi sta investigando e deve riuscire a chiudere il caso.

La registrazione in cui il colpevole viene colto nel fatto non lascia dubbio: in attimo il puzzle è ricomposto e si giunge alla svolta del caso.

Delitti a circuito chiuso, da mercoledì 10 giugno alle 22.55 su Crime Investigation, canale 119 di Sky.