Il programma: 

Un pericoloso assassino. Un feroce serial killer cui piaceva uccidere giovani autostoppiste innocenti.

La parabola dell’orrore sembrava conclusa con l’arresto di Herbert Mullin, assassino che aveva seminato il terrore a Santa Cruz, uccidendo dieci persone in un raptus di follia omicida, ma non era così.

Un mistero avvolge ancora la città della California. Cinque giovani ragazze scompaiono nel nulla tra il 1972 e il 1973. Nessun testimone, nessuna traccia, tranne un solo tratto in comune: le vittime sono tutte donne e autostoppiste. Parte una vera e propria caccia all’uomo in cui gli investigatori non tralasciano nessun particolare.

Crime Investigation presenta il secondo capitolo del Ciclo Uomini che uccidono le donne, il Cacciatore di teste. Questo secondo appuntamento ripercorre la storia di Edmund Kemper, noto serial killer americano passato alla storia per il macabro procedimento con cui assassinava le sue vittime. Dopo averle adescate e uccise abusava dei loro corpi per poi farli a pezzi.

Ma questo era solo l’inizio dell’orrore che la vita di Kemper aveva portato a galla. Nel corso delle indagini portate avanti dai detective, nuovi orribili particolari venivano a galla: nuove vittime, nuovi dettagli inimmaginabili. Gli investigatori erano concordi sul fatto di aver a che fare con uno dei più pericolosi assassini che la storia abbia mai avuto.

A seguire il film, lo special Nato per uccidere – Un affidabile.. psicopatico svelerà il vero volto di Emund Kemper. Con il supporto di interviste ai familiari e soprattutto di immagini originali del killer, scaviamo in profondità nella sua vita e tra gli omicidi per comprendere quali solo le ragioni che hanno spinto quest’uomo a odiare così profondamente le donne.

Non si tratta di finzione. Non è il prodotto della fantasia più fervida e perversa. Questo è ciò che davvero toglie il fiato e fa rabbrividire: è pura realtà, è la vera storia di un mostro.