Il programma: 

È facile cadere nelle trappole della rete. Difficile, a volte impossibile, liberarsene. La prima serie italiana in assoluto sui crimini online racconta le storie di vittime della rete, esplorando il mondo dei cosiddetti “delitti del nuovo millennio”: stalking, pedopornografia, cyberbullismo, sex-revenge, truffe online.


Attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti e la collaborazione con il “Centro Nazionale Anti-Crimine Informatico” della Polizia di Stato, la giornalista Elena Stramentinoli ricostruisce le vicende e le indagini dei maggiori casi di crimini on-line italiani, visitando i luoghi del crimine e intervistando le forze dell’ordine coinvolte nelle indagini, fino a scovare il criminale nascosto dietro la tastiera. Un viaggio lungo l’Italia alla scoperta dei “nuovi reati” che minacciano tutti i giorni le nostre vite.


Ogni storia termina con un faccia a faccia tra la vittima e il suo carnefice o, dove le circostanze non lo permettono, con un altrettanto intenso confronto virtuale, nel tentativo di capire chi e cosa c’è dietro quel monitor, perché il pericolo è sempre online.

ONLINE: CONNESSIONI PERICOLOSE - Dal 20 giugno su Crime+Investigation