Il programma: 

19 Maggio 1977, Eugene, Oregon: Collen Stan, una ragazza di 20 anni, sta facendo l’autostop per raggiungere dei suoi amici a una festa. A quella festa Collen non ci arriverà mai: una coppia si ferma, le offre un passaggio e da quel momento, comincia l’incubo. La ragazza viene rapita, violentata e imprigionata in una scatola di legno, dove passerà i successivi sette anni.
Crime Investigation racconta la scioccante storia di Colleen Stan, tristemente nota come “La ragazza nella scatola”: un racconto in prima persona, in cui Colleen ripercorre le tappe di quell’incubo quasi quarant’anni dopo il suo inizio. Vittima di un vero e proprio lavaggio del cervello, costretta a firmare con le sue mani un contratto di sottomissione, Colleen ha trascorso sette anni della sua vita subendo abusi e violenze fisiche e psicologiche ogni giorno, facendo appello a tutta la sua forza d’animo e alla fede per sopravvivere a quell’orrore.
Attraverso la sua toccante testimonianza, lo special di due ore racconta l’incubo di Colleen a partire da quel maledetto autostop, passando per il controverso rapporto tra la vittima e il suo carnefice fino al giorno in cui Colleen riesce a scappare e a riprendere in mano la sua vita. Ma l’incubo non finisce qui: una volta riacquistata la libertà, Colleen dovrà affrontare il processo che condannerà i suoi aguzzini e intraprenderà una lunga battaglia per difendersi dalle accuse che la dipingono come una “vittima consenziente”.
Crime Investigation dà voce a Collen e alla sua voglia di rivalsa. Una storia di abusi, violenze e orrori dunque, ma non solo: Colleen vuole lanciare un messaggio di speranza per tutte le donne vittime di abusi e desidera fare della sua vita una missione per aiutarle a uscire dall’incubo, proprio come lei è riuscita a fare.
Un racconto forte, intenso ed emozionante di una vicenda che ha sconvolto l’opinione pubblica e raccontata come mai prima d’ora. In esclusiva, su Crime Investigation.