Roberto Succo

Roberto Succo

Roberto Succo inizia la sua carriera da serial killer uccidendo spietatamente i genitori. Internato in un ospedale psichiatrico, scappa e si rifugia in Francia, cambiando identità. Nel territorio transalpino miete altre 4 vittime. Dopo essere stato nuovamente arrestato, muore suicida in cella d’isolamento la notte tra il 22 e il 23 maggio del 1988.